I crisantemi

I crisantemi

I crisantemi sono dei fiori bellissimi, dai mille significati. Al contrario di come si pensa, solo in Italia è associato alla morte, ma nel resto del mondo ha connotazioni differenti. In Giappone, per esempio, è il fiore nazionale. Più in generale, in Oriente i crisantemi vengono regalati ai matrimoni e alle nascite, simboleggiano la gioia e la pace.

La leggenda

Dietro ai crisantemi si nasconde una leggenda molto dolce. In un piccolo paese in Giappone una bambina piangeva disperata perché sua madre era morente. Gli spiriti allora, ascoltando i suoi lamenti e pianti, le regalarono una mangherita e le spiegarono che era un dono: lo avrebbe dato alla Morte, quando sarebbe arrivata, la quale avrebbe concesso alla madre della piccina tanti giorni quanti erano i petali. 

La bambina, dunque, prese con delicatezza il fiore e con premura tagliò in mille pezzetti ogni petalo, prestando però attenzione a non staccarne neanche uno.

Quando giunse la Morte si impietosì di fronte al gesto della bimba e le promise che avrebbe lasciato vivere sua madre tanti anni quanto il numero dei petali del fiore (dato che la piccina li aveva divisi in mille parti, la vita della madre sarebbe stata lunga). 

Da quel giorno il Giappone elevò il crisantemo a fiore nazionale, rappresentante la vita e l’amore.

 

Articolo di: Silvia Mangialajo Rantzer